Femminismi e benessere.

Approfondire il tema dei femminismi può portare benessere?

I femminismi? Nella pratica clinica mi accorgo che molti disturbi, o disagi, sono generati e mantenuti dall’esposizione e incorporazione delle idee fondanti la cultura patriarcale. Soprattutto alcune preoccupazioni derivanti dall’agonismo perpetrato per mantenere lo status richiesto determinano nel tempo stati d’ansia, questi ultimi vengono espressi in alcuni disturbi e psicopatologie tra le quali i Disturbi della sfera della sessualità, alcune forme di Addiction (dipendenza) e i Disturbi d’Ansia.

La violenza e le molestie tutte non sono immuni dalle idee della cultura patriarcale; concetti come la responsabilità della vittima e la giustificazione del comportamento del molestatore sono aspetti trasversali difficili da estirpare. Purtroppo identificabili anche in soggetti insospettabili per la potenza intellettuale e valoriale che esprimono, ma penso non totalmente responsabili in quanto meccanismi automatici di pensiero che non colgono; sarebbe però opportuno che tutti le persone iniziassero ad interrogarsi rispetto queste tematiche.

“La colpa di un femminicidio è di chi ha ucciso. A nessun altro e a nessun’altra situazione sociale o psicologica è corretto attribuire la colpevolezza di un femminicidio.” (Gasparrini, 2019)

Un testo interessante.

Ho trovato interessante il libro di Lorenzo Gasparrini sui femminismi, dove con ottima penna illustra e spiega la genesi e il mantenimento della cultura patriarcale e come essa sia responsabile di false credenze su se stessi, gli altri ed il mondo.

Il titolo del testo è “Diventare uomini. Relazioni maschili senza oppressioni” (2019)

Recensione del libro –> link a State of Mind

Un libro consigliato alla popolazione e ai professionisti che si occupano della cura e del benessere altrui.

L’autore.

Ho potuto ascoltare Lorenzo Gasparrini al Convegno Internazionale a Treno il 18 e 19 ottobre 2019 dal titolo :”Affrontare la Violenza sulle Donne”.

Convegno

Intervista relatore su YouTube

Link al sito personale dell’autore lorenzogasparrini.noblogs.org

Recensione del libro: “Ansia sociale. Clinica e terapia in una prospettiva cognitivista integrata”.

Timidezza – Ansia sociale – Disturbo Evitante di Personalità.

Ansia sociale

Gli autori del manuale Ansia sociale (a cura di Pietro Grimaldi) sono riusciti in maniera chiara e ben articolata nelle argomentazioni a integrare all’interno di un unico modello psicopatologico ricerche e modelli altri provenienti da ambiti diversi.

Così, il clinico ha un modello di intervento terapeutico nuovo e con efficacia rinnovata.

Di seguito, il link al sito della recensione –> stateofmind.it

Come fare una prestazione psicologica online?

Come fare una prestazione psicologica online?

Le prestazioni psicologiche online vengono effettuate se le condizioni per l’accesso allo studio privato generano una limitazione o impossibilità; quando, per esigenze organizzative, è complicato avere una continuità del percorso nello studio privato.


Istruzioni per attivare una prestazione online.

 

  1. inviare una e-mail, telefonare o inoltrare un sms/whatsapp per prendere un appuntamento personalizzato.
  2. di seguito verrà inviata la documentazione e le informazioni necessarie all’indirizzo e-mail del paziente
  3. il paziente dovrà leggere, sottoscrivere e inviare al mittente i documenti.
  4. effettuato il riconoscimento reciproco, si procederà al primo colloquio previo pagamento tramite bonifico bancario (pagamento tracciabile).
  5. si utilizzerà Skype per le videoconferenze.
  6. si richiede un ambiente che mantenga gli standard di privacy durante i colloqui; luogo in cui il paziente è solo e l’ausilio di microfono e/o cuffie garantiranno che i dialoghi rimangano riservati.

Recensione libro: «Il trentesimo anno» di Ingeborg Bachmann.

Il trentesimo anno

 

Con la sua penna puntuale e penetrante, l’autrice tratteggia i contorni del reale, portandone in risalto la complessità e criticità.

Il libro è strutturato in sette racconti. L’ultimo di essi, “Ondina se ne va”, l’ho trovato molto interessante in quanto narra aspetti della vita di cui mi occupo nella clinica.

 

Recensione disponibile al link – https://www.sololibri.net/Il-trentesimo-anno-Bachmann.html