Recensione del libro:”Ricordi, sogni, riflessioni”

Ricordi, sogni, riflessioniScritto da Carl Gustav Jung, “Ricordi, sogni, riflessioni” narra l’infanzia e la vita personale del noto studioso ed esploratore della psiche umana.

 

 

Come tutte le scienze, anche la psicologia ha attraversato un periodo scolastico-filosofico che in parte dura ancora, ai nostri giorni. A questo tipo di psicologia filosofica va mosso il rimprovero di decidere ex catedra come debba essere l’anima e quali caratteristiche le debbano spettare nella vita terrena e in quella ultraterrena. Lo spirito dello studio moderno della natura ha in gran parte sgombrato il campo da queste fantasie e le ha sostituite con un metodo empirico esatto. Da ciò è nata l’attuale psicologia sperimentale o «psicofisiologia», come dicono i francesi.
(Wikiquote. Carl Gustav Jung, La psicologia dei processi inconsci; in La psicologia dell’inconscio, traduzioni di Marco Cucchiarelli e Celso Balducci, Newton Compton editori, 1997)

Link per leggere la recensione –> Ricordi, sogni, riflessioni.

Autore: Massimo Zedda

Dott. Massimo Zedda - Psicologo e Psicoterapeuta, riceve a Torino, Savigliano e Fossano. Si occupa di Dipendenza Affettiva, Stalking, Depressione, Ansia, Traumatizzazioni, ecc. E.M.D.R.